Numero di Telefono:
081 5153174

[Contatti]
Sull'Articolo -
Lezione di DNS e TCP, Parte II di Giovanni Ceglia - giovanniceglia@xungame.com (é stato visto 8579 volte)

Anche per le e-mail vale lo stesso discorso, ci sono dei server DNS che
traducono gli indirizzi dei domini @inwind.it oppure @tin.it ecc... ecc....

IL funzionamento dei Server DNS può avvenire in più modi, solitamente
avviene nel seguente modo:

Innanzitutto esistono più livelli per i nomi a dominio, primo, secondo, e
così via.

Al primo livello ci sono i nomi del tipo:

.com
.net
.it
.info
.biz

ecc... ecc...

I quali vengono gestiti da vari organismi solitamente internazionali, i .xx
sono domini nazionali e vengono gestiti dalle competenti autorità nazionali,
come per esempio avviene per i .it che sono gestiti in Italia dallla Società
controllata dallo Stato nic.it

Quando ci colleghiamo ad Internet, il nostro Provider, chi ci da
l'abbonamento/connessione, ci assegna un IP, che permette di essere
raggiunti, e ci assegna anche un indirizzo DNS per un Server DNS dove
vengono inviate le richieste di risoluzione delle traduzioni dei nomi a
Dominio, anche se noi in verità non ci accorgiamo di tutto questo.

Quando siamo collegati e usiamo per esempio Internet Explorer il quale è un
Client Http, cioè un Client per il Servizio Http, ed inseriamo un nome per
esempio www.yahoo.com, Internet Explorer del nome non se ne fa nulla, perchè
ha bisogno dell'indirizzo IP di Yahoo, per interrogare il sito di Yahoo,
allora come prima cosa non cerca il sito, ma fa una richiesta ad un Server
DNS per ottenerlo, il Server a cui chiede è quello che ci è assegnato
automaticamente dal provider all'atto della connessione (in realtà si può
impostare anche manualmente), questi Server dei Provider solitamente per
velocizzare il tutto hanno una sorta di memoria Cache dove sono memorizzati
i siti più trafficati, in modo da evitare ricerche più lunghe, quindi non
appena ricevono la richiesta controllano se conoscono l'IP del dominio in
questo caso www.yahoo.com, se lo conoscono lo ritornano al Client che l'ha
chiesto ed il Client può quindi poi comunicare con il Server di Yahoo.



Nel caso che il DNS del provider non abbia in memoria cache l'indirizzo IP
del dominio www.yahoo.com, allora manda la richiesta ad una gerarchia di
Server DNS superiore, ovvero manda la richiesta ai DNS che gestiscono i nomi
di dominio di 1° Livello, se questi hanno l'IP lo restituiscono, altrimenti
restituiscono l'Indirizzo del server DNS che gestisce il sottodominio di 2°
livello yahoo.com.

E così via fino a quando non si arriva al Server DNS che conosce l'IP del
dominio e lo restituisce al Server DNS del provider con cui ci connettiamo
che poi lo restituisce al Client che l'ha richiesto.

Riepilogando in breve:

Un server DNS è un server che risolve un nome "mnemonico" in un indirizzo
numerico denominato "IP" il quale è l'indirizzo necessario alla
comunicazione in una rete basata sull'insieme di regole del protocollo
TCP/IP. Internet è un insieme di reti interconnesse fra di loro basata su
TCP/IP e quindi ogni postazione per comunicare con un'altra ha bisogno
dell'IP dell'altra e viceversa. Così pure i servizi Client/Server che
caratterizzano Internet hanno bisogno di dei rispettivi IP.

Internet Explorer (Client) ha bisogno dell'IP del server dove si trova Yahoo
per poter comunicare e quindi vedere il sito(Servizio Http) di Yahoo.

In breve un elenco di servizi Internet i quali hanno poi i rispettivi
protocolli:

http, ftp, irc, dns, smtp che si trovano a un livello diciamo più alto del
TCP/IP

poi viene il protocollo TCP/IP che a sua volta non è il più basso

infatti il più basso in assoluto è il collegamento fisico, materiale delle
postazioni, ovvero come sono collegati i cavi.

Quindi DNS è un servizio di traduzione dei nomi a dominio, in indirizzi IP.

In futuro magari si potrà fare anche con i numeri telefonici, per esempio
invece di digitare il numero si digita un "nickname" che poi potrebbe essere
risolto da un server DNS, che si occupi poi di restituire al cellulare il
numero necessario alla comunicazione, è strano che non ci hanno pensato
ancora, sicuramente con i Telefoni di ultima Generazione (Se funzionano
veramente) UMTS, questo avverrà sicuramente, perchè non vorrei sbagliarmi ma
mi sembra che si basino su TCP/IP.


Una nota colorata per terminare sul protocollo TCP/IP:
Esiste un "Brevetto" registrato mi sembra dalla IBM, per realizzare il
TCP/IP con i Piccioni Viaggiatori.


Con questa spiegazione i DNS dovrebbero essere più chiari, ma anche altre
cose dovrebbero essere più chiare.






Si accettano come pagamenti, bonifici, bollettini, vaglia, carte di credito, bankpass: PayPal Gateway Visa Card MasterCard American Express Diners Card Jcb Credit Card PostaPay Maestro Pago Bancomat Free thumbnail preview by Thumbshots.org

Giovanni Ceglia offre servizi Internet di sviluppo, manutenzione, messa in opera di portali per servizi, hosting, software per servizi Internet.

Tutto il materiale qui presente è © CopyRight Giovanni Ceglia dal 2003, tutti i diritti sono riservati, la copia e la redistribuzione di materiale presente su questo sito, sono vietate ove non espressamente consentito. Eventuali marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari. Giovanni Ceglia - Servizi Informatici, Internet e Hosting, Partita IVA N. IT03972320653, Sede Legale in Via Trento N.74 84016, Pagani (Salerno) Italy, Email: webmaster(at)9euro.com , Numero di Telefono per contatti: 081 5153174. Iscrizione alla camera di commercio di Salerno.